Non hai un account? Registrati
Re: Prime impressioni
di Dottorfoggy
Re: Bmw M1 @ Sonoma
di Ayrton4_94
Simulatori
ROTW F599xx - Silverstone
Scritto il 21/11/2014 da ayrton4_94 alle 21:45



Pintus sul gradino più alto del podio

Che dire? Lo avevamo lasciato sul gradino più alto del podio a Vallelunga in occasione dell’ultima con le Abarth …. e da lì Gavino non si è più mosso. Nella prima prova con le F599 XX EVO lo ritroviamo nuovamente nella medesima posizione, a confermare che quella è, per il momento, piazza Pintus. Anche qui, sul circuito di Silverstone, ha ribadito quali sono le gerarchie sfoderando l’ennesimo hat trick: pole, giro veloce e vittoria. Nulla hanno potuto i, seppur velocissimi, Nania, Rossi e Martinelli per contrastare la superlativa prestazione di colui che ormai è diventato il famigerato “sardo volante”...
Gruppo 1, la qualifica vede in cima lo stesso ordine appena descritto, ciò che invece salta subito all’occhio è la posizione attardata di Legnaro, velocissimo nelle prequalifiche di Monza, qui più in difficoltà.
A guidare il serpentone delle vetture nel formation lap, tralasciando e ringraziando il validissimo pilota della safety car, è appunto Pintus, al GO lanciato Gavino è lesto a prendere subito qualche metro da Nania per proteggersi da eventuali affondi, dietro le altre posizione rimangono pressoché congelate, unico evento di rilievo il contatto fra Legnaro e Buffetti a seguito del vano attacco dello stesso su Pagani che si conclude nella restituzione della posizione da parte di Otto.
Nel frattempo Pintus è sempre seguito a ruota da Nania, ma ben presto il veloce pilota VDA riuscirà a consolidare un margine sufficiente a condurlo al traguardo in sufficiente tranquillità.
Nelle posizioni che seguono errore di Vivenzio che permette a Spadi di sopravanzarlo, Di Cori avrà la meglio su Cazzaniga mentre Gandossi e Calogeri ingaggeranno un duello dove quest’ultimo avrà la peggio. Pitstop assenti in questa gara, tutti i piloti hanno infatti optato, vista anche la capienza del serbatoio, per effettuare un’unica tirata portando le gomme, chi più chi meno, al loro limite.
Al vertice le posizioni rimangono invariate e sulla linea del traguardo transiterà per primo Pintus, seguito da Nania e quindi da Rossi che chiude il podio.
Nel gruppo 2 la qualifica decreta in pole Rizza, alle sue spalle Lapadula e Porcelli.
Anche qua la partenza non riserva sorprese di rilievo, da segnalare il mezzo lungo di Guerrieri che fornisce lo spunto ad Antonacci per l’attacco, i due arriveranno poi al leggero contatto e chi né avrà la peggio sarà Saverio. Sempre Guerrieri andrà poi in spin un paio di curve successive coinvolgendo l’incolpevole Scandelli. Nelle posizioni di testa intanto Lapadula mette pressione a Rizza che subirà anch’egli lo spin della sua F599 lasciandogli strada libera mentre Bosco sopravanzava Porcelli in un bel sorpasso all’esterno. Sarà sempre Fabio poi che si metterà alla caccia di Giacomo fino a riuscire nel sorpasso con una manovra al limite, vani poi i tentativi di recupero del pilota RotW che dovrà anche difendersi dal ritorno di Rizza il quale riuscirà a riprendersi la posizione precedentemente perduta. Quest’ultimo cercherà anche il recupero, peraltro riuscito, su Bosco; purtroppo causa un’escursione sul green inglese non vedrà concretizzarsi il tentativo di sorpasso. Nelle posizioni che contano intanto Lapadula sarà costretto pure a cedere il passo all’arrembante Frisan che approfitta di un suo errore per guadagnare il gradino più basso del podio. Chiudono avanti Rizza in seconda posizione e Bosco in prima.
Ora la carovana delle 599 si sposta in germania, sul tracciato del Nurburgring fra una settimana.

Categoria: [Assetto Corsa]  [ online racing]  [ virtual drivers alliance] 


Campionati
Partners
Rss feed Rss Events