Non hai un account? Registrati
Simulatori
ROTW F599xx - Monza
Scritto il 07/12/2014 da ayrton4_94 alle 03:10



Pintus sul gradino più alto del podio

La storia si ripete….a quanto pare anche nelle piste meno amate, il “sardo volante” ribadisce la propria autorità in questo campionato ed espugna anche il circuito di Monza.
Questa volta il veloce pilota VDA si deve “accontentare” della pole e della vittoria, il giro veloce va al ritrovato padrone di casa, Otto Legnaro, ma siamo sicuri che Gavino si accontenterà ugualmente, visto e considerato che questa pista era una di quelle che temeva di più...
Subito al via di gara 1 l’inseguitore Martinelli stacca sul poleman alla prima chicane, per una frazione di secondo i due sono appaiati, uno sguardo dal finestrino, un cenno d’intesa e uno di saluto … Gavino riprende il suo posto e così anche Lorenzo che si accoda.Dietro Legnaro deve guardarsi da un Morelli molto aggressivo, fra i due nelle tornate successive ci sarà battaglia arrivando ad un leggero contatto alla parabolica, poi Morelli rompe gli indugi alla prima chicane e affonda oltre il limite arrivando lungo, Otto incrocia ma Luca rientra in maniera troppo invasiva appoggiandosi sulla fiancata del rivale e accompagnandolo verso la ghiaia. Posizione guadagnata con qualche dubbio e poco fairplay per Morelli, che sembrava comunque in quel frangente averne di più. Intanto a ridosso Nania è costretto ad un mesto ritiro per insormontabili problemi tecnici. A centro gruppo più di un incidente rimescola le posizioni di classifica, chi riesce ad avvantaggiarsi in maniera egregia è Boga, partito dall’ultima fila per aver saltato le qualifiche, e che grazie ad un ottimo passo riesce a condurre la propria auto in sesta posizione. In testa al gruppo intanto Pintus ha preso margine e si appresta all’ennesima vittoria, Martinelli invece deve sedare i bollenti propositi di un’arrembante Morelli fino all’ultimo giro quando i due chiudono sotto alla bandiera a scacchi con un divario di pochi centesimi.
Nel gruppo2 invece, causa le molteplici assenze importanti nelle prime posizioni, fra cui quella del poleman Poli, l’ordine di partenza viene alterato e vede al via Tancioni in testa, seguito da Aurelio e da Vannotti. Alla prima chicane un brivido per i piloti al vertice, Dennis Grassi, partito dalla quarta piazza, tira una staccata impensabile infilando il trio ma arrivando chiaramente lungo, una fortuna che nessuno sia rimasto coinvolto.Lo stesso Dennis recupererà subito un’altra posizione ai danni di Aurelio, ma dovrà guardarsi le spalle più volte dal ritorno di Marco, i due arriveranno anche al contatto per un rientro ancora una volta troppo azzardato. Da dietro invece Assanelli inizia una strepitosa rimonta a suon di sorpassi che lo porterà fino in cima al gruppo. Molti gli scambi di posizione nel proseguo della gara, con parecchi errori che né agevoleranno la buona riuscita, alla fine sul gradino più alto del podio, come detto, si posiziona Assanelli, dietro Tancioni che ha tenuto la testa della corsa finchè ha potuto e a chiudere Boselli che sostituiva lo sfortunato Reali.
Ora attende i piloti l’ultima prova di questo avvincente campionato sulle colline delle Ardenne, dove, sul complesso e lungo tracciato di Spa, i punteggi in palio saranno raddoppiati.

Categoria: [Assett] 


Campionati
Partners
Rss feed Rss Events