Non hai un account? Registrati
Simulatori
Nurburgring, 31 Marzo 2009 10a Gara Campionato IERL
Scritto il 31/03/2009 da O55oDuR0 alle 18:25



Nei pressi del castello di Nurburg, in terra teutonica, ha avuto luogo la 10° tappa del sempre più avvincente campionato IERL, nel circuito omonimo del Nurburgring, parte del mitico Nordschleife dove si disputa la famosissima 24 ore.
ID, IRT, TPC e VDA hanno messo in campo le loro forze migliori, rappresentate da validissimi piloti, pronti a sfoderare gli artigli e strappare i migliori risultati nelle tre rispettive categorie, GT1, GT2 e Trofeo Maserati.

--------------------
GT1
--------------------

La classe regina vede i migliori piloti darsi battaglia su Maserati MC12, Ferrari 550, Aston Martin DBR9, Lamborghini Murcielago, Saleen S7-R e Chevrolette Corvette C6.
Le qualifiche sono ormai appannaggio delle ultra-competitive MC12 e registrano una stupenda doppietta VDA, grazie al “Cannibale” Amorosi, che colleziona la sua quinta pole stagionale con un tempo di 1:46:654 e un sorprendente Tebaldini, in 1:46:861, seguito dall’ottimo Costantini con un tempo di 1:46:888.
La gara purtroppo vede l’uscita prematura di Costantini, uno dei protagonisti e pretendenti per la lotta al titolo, causa crash. Pronti via, si assiste a una partenza movimentata, con contatti alla prima curva che vedono il coinvolgimento dei piloti delle prime posizioni, fra cui i VDA Amorosi, Tebaldini; ne approfittano Pintus, Iozzia, sempre VDA, che guadagnano le prime posizioni, seguiti da Pia e dallo stesso Tebaldini. Il primo stint vede i primi due con un distacco costante di 2,5 secondi con un ritmo davvero serrato, mentre Pia si allontana sino a 20”. La gara vive anche qualche emozione dettata da scrosci di pioggia nella prima mezz’ora, che comunque non impensieriscono i protagonisti in pista, tranne la naturale perdita di un paio di secondi a giro. Amorosi, ripartendo dalle ultime posizioni, riesce a portare a termine una rimonta strepitosa sino al 4° posto finale, con duelli e sorpassi al limite mettendo in mostra tutta la sua prepotente classe e velocità. Al 3° posto Tebaldini che conferma la sua grande competitività mostrata in qualifica chiudendo a soli 5” da Iozzia, che riesce a mantenere la 2° posizione. Pintus, il vincitore indiscusso della gara, chiude con un vantaggio di 13” su Iozzia grazie anche a una strategia pit-stop azzeccata che lo porta dai 2” di vantaggio su Iozzia nel primo stint, a 16” dopo la sosta.
Grandissima prestazione del Team VDA, che occupa prepotentemente le prime 4 posizioni al termine della gara!!!!!

Il leader della classifica generale, D. Cristino chiude in 5° pos, allungando di ben 125 punti in classifica generale su V.Fasciano, che chiude in 6°. Arrivati al terz’ultimo appuntamento, Dario è davvero vicino alla conquista del 1° titolo targato IERL, vedremo se saprà mantenere alta la concentrazione sino al termine. Da segnalare la 7° posizione di Iozzia a ben 325 punti dalla testa.

Report gara e classifica =1&dataarray[dest]=standdrv]qui

--------------------
GT2
--------------------

La classe cadetta, tra piloti emergenti dal Trofeo Maserati e piloti retrocessi dalla classe GT1 nella seconda fase del campionato, ha visto BMW M3, Ferrari F430, Porche 997 e Seat Toledo battagliare a suon di duelli e sportellate.
Le qualifiche sono appannaggio di V.Cataldi degli ID che chiude con il miglior tempo, 1:52:659.
Ma il VDA torna prepotentemente ad occupare le posizioni dalla 2° alla 5° con Santini “Manzilli” in 1:53:628, Pippo Mattioli in 1:53:872, Amedeo Pavan in 1:53:799 e Max “Nonno stai a piedi” Tralongo in 1:54:695. In 10° troviamo Maurizio Giudici con un tempo di 1:55.584, Flavio "MCRell" in 14° (1:57.669) e il nostro TM, Paolo Gentile, evidentemente affascinato e abbagliato dalle donzelle del paddock, chiude in 15° (1:59.401).
La gara vede l’avvicendarsi delle prime 5 posizioni, con un susseguirsi di sorpassi e duelli davvero spettacolari. Il nostro Pippo riesce ad avere la meglio portandosi in prima posizione rimanendoci sino al penultimo giro con grande autorità, riuscendo a guadagnare un discreto margine. Ma purtroppo la rimonta di Cataldi, precipitato nelle fasi iniziali in 5° posizione, è inesorabile e giro dopo giro riesce a portarsi in seconda posizione ai danni anche di Francesco “Ciccio” Basso, autore di un’ottima gara. E’ qui che Cataldi mette in mostra tutta la sua bravura recuperando 1 secondo a giro al nostro Pippo, completando il capolavoro con un colpo di scena degno del miglior thriller, sopravanzando il nostro proprio all’ultimo giro e vincendo per soli 3 decimi. Santini, nonostante la perdita di alcune posizioni nei giri iniziali a causa del contatto con Amedeo Pavan, riparte dalla 6° posizione riuscendo a recuperare e chiudere la gara sul gradino più basso del podio. Ottimo 5° posto per Maurizio Giudici, che vede premiata la sua caparbietà, nonostante la ventilata ipotesi di ritiro dal champ a causa di diversi episodi che lo hanno penalizzato nelle gare passate. Da segnalare anche la gara di Basso che chiude in 7° posizione mettendo in mostra notevoli miglioramenti rispetto alle gare passate; il ragazzo è sulla buona strada e ha dimostrato di avere le potenzialità di migliorarsi ulteriormente. Infine Flavio "McRell" autore di una più che buona prestazione riuscendo a recuperare diverse posizioni, dalla 14° chiudendo in 10°.
Purtroppo gli altri uomini targati VDA devono arrendersi ai crash e ai guasti meccanici. Nell’ordine: Amedeo Pavan al 4° giro, Paolo Gentile al 6°, Max al 12°, Nicola al 26°.
In classifica generale Cataldi (ID) passa in prima posizione sopravanzando Giuliano Faustini di soli 5 punti. Segue Cavarra (IRT) in terza posizione distaccato di 85. I nostri si ritrovano in 4° posizione con Amedeo Pavan, a 20 punti da Cavarra, Mattioli in 7° a 100 punti da Pavan, Giudici in 7° posizione a soli 5 distanze da Mattioli.

Report gara e classifica =2&dataarray[dest]=standdrv]qui

----------------------------------
Trofeo Maserati
----------------------------------

Purtroppo il trofeo Maserati ha visto parecchie assenze da parte dei pur bravi piloti che hanno contribuito ad animare il champ; al nastro di partenza la griglia contava 11 piloti.
In qualifica spicca la bella prestazione del duo IRT Manrico De Luca, che chiude in pole con un tempo di 1:57:008 e Luca Manca in 1:58.019; Roberto Menegoni fa registrare il 3° tempo in 2:00.200. Il nostro Stefanone chiude in 4° in 2:00.326.
In gara Manrico perde, per qualche giro, il primo posto ai danni del nostro Stefanone che purtroppo è costretto a retrocedere di parecchie posizioni qualche giro più avanti e addirittura al ritiro al 12°. Manrico ritrova la prima posizione per non perderla più sino alla fine della gara. Impressionante il divario fra Manrico “Delux” e il resto della truppa; al termine della gara tutti i piloti sono stati doppiati almeno una volta, come il buon Cesare Corazzino che termina in 2° posizione. Chiude il podio Luigi “The King” Torcisi degli ID distaccato di 48” da Cesare.
Speriamo di vedere più piloti in griglia di partenza nelle prossime due gare finali.
La classifica generale vede il predominio di De Luca, con ben 145 punti di distacco su Manca. Il nostro Stefanone accusa un ritardo di 240 punti su Manca.

Report gara e classifica =3&dataarray[dest]=standdrv]qui

Bene ragazzi, i nostri eroi made in VDA si sono comportati egregiamente anche nella tappa IERL in uno dei tracciati più storici a livello mondiale. Purtroppo così non si può dire per quanto riguarda la classifica generale delle rispettive classi che vede il predominio degli IRT in GT1 e Trofeo Maserati mentre la GT2 è dominata dal pilota ID. Speriamo in un finale con qualche colpo di scena che possa portare punti preziosi in casa VDA!!!

Forza VDA, ci vediamo a Brands Hatch!!!!

A. Iozzia

Categoria: [vda ]  [ ierl ]  [ Nurburgring]  [ gtr2] 


Campionati
Partners
Rss feed Rss Events