Non hai un account? Registrati
Simulatori
Monza, 5-6-7 Maggio 2009 10a Gara GTRITALIA
Scritto il 08/05/2009 da O55oDuR0 alle 10:18


Signore e Signori, piloti e spettatori , benvenuti nel tempio della velocità... ai tempi dell'antica grecia il grande Re condottiero Leonida davanti al conquistatore spartano, avrebbe proferito: "QUESTA.... E'.... MONZA!!!!!!!" (cit. Pintus-Iozzia)
Rettilinei infiniti, staccate al limite dell’aderenza, i freni e i dischi che urlano di dolore, si infiammano, i telai sobbalzano su colline che qualcuno chiama cordoli, le sospensioni impazzite sussultano a frequenze impossibili… la deportanza al minimo…staccate le aliiii!!!!!!! grida il mozzo a bordo del suo galeone in mezzo alla tempesta, in cima all'albero maestro..
All’orizzonte si intravede qualcosa, i pirati nostrani dell’asfalto sono arrivati, la pelle tatuata VDA reclama il suo tributo di punti anche qui… le veloci navi d’assalto si chiamano Mosler, Porsche e Maserati…. Ma andiamo a vedere nel dettaglio le battaglie, in questo mare d’asfalto bollente…


---------------------------------------------------
Supersprint GT3 - 05/05/2009
---------------------------------------------------
La classe GT3 è monotona, il “Sardo Volante” strappa la 7° pole su 10 gare sin qui disputate, con un tempo di 1:48:867, staccato di ben mezzo secondo dal pilota RDR Maresta, in 1:49:343, seguito a pochissima distanza dall’ottimo e costante compagno di squadra Morichi, in 1:49:367. Il leader del campionato, G.Urso chiude in 5° posizione, in 1:49:505. L’ottimo Dott.Manzilli guadagna una buona 9° piazza, in 1:49:916.
La monotonia delle qualifiche viene interrotta dalla gara, ma soltanto dalla 2° posizione in giù, perchè il nostro “Sardo Volante” conserva la prima posizione sino al termine, porta a casa l’ennesimo ”hat trick” conquistando anche il giro più veloce, chiudendo con 7 secondi di vantaggio sull’ottimo G.Urso, autore della solita ottima gara recuperando dalla 5° alla 2° posizione proprio sul finire, limitando al minimo i danni. Chiude il podio Morichi, autore di fantastici duelli proprio con i fratelli Urso, ma complice un suo errore proprio sul finire, cede il passo a Urso chiudendo sul gradino più basso del podio. Da incorniciare i duelli di Otto, nonostante qualche difficoltà e contatto iniziale riesce a portarsi, chiudere e difendere da grande campione la 4° posizione nei confronti di C.Urso, arrembante sino alla fine. Grande prova anche per il Dott.Manzilli, bellissimo il suo spunto iniziale che lo vede portarsi in 3° posizione nei primi giri ma, complice il suo PC un po’ ballerino e qualche uscita di pista, deve accontentarsi della 9° posizione finale.
Gara 2 a posizioni invertite, Rinaldi del GRR team parte in 1° posizione ma già alla variante rettifilo si verificano diversi contatti fra i piloti di testa; Legnaro, team Arrows, ne approfitta e dalla 5° posizione riesce a portarsi in testa e concludere la gara vittorioso con quasi 10 secondi di vantaggio su G.Urso, autore a sua volta di una splendida rimonta dalla 7° posizione inziale. Il nostro Gavino, nonostante l’ottimo spunto iniziale, riesce da subito a portarsi negli scarichi di G.Urso ma alla variante Ascari il suo tentativo di sorpasso fallisce; Pesciarelli lo affianca nella percorrenza del rettifilo precedente la parabolica. I due entrano quasi appaiati ma Pesciarelli ha la peggio ed esce; il nostro attende sportivamente il rientro di Pesciarelli ma purtroppo viene tamponato dai piloti che seguono innescandosi una carambola. Il “Sardo Volante” perde un paio di posizioni ai danni di Zecchin e Rinaldi, ma riesce a sorpassarli nuovamente e a concludere in 4° posizione grazie al ritmo di gara da vero diavolo e alle scaramucce dei due. Purtroppo il nostro Santini ha un problema proprio nelle battute iniziali di gara2, soffre botte di lag al limite dell’osceno, e si trova costretto al ritiro.

In classifica generale il “martello” G.Urso allunga, anche se di poco, sul nostro Gavino, 1466 punti contro 1399. Segue C.Urso a 1313 e l’RDR Morichi a 1257. A due gare dalla fine, con 400 punti totali in palio, ancora tutto è da decidere fra le prime 4 posizioni; ma a meno di eventi particolari G.Urso e il nostro Gavino sono i pretendenti principali per il titolo. Il Dott.Manzilli difende la sua 14° posizione.
La classifica team non ha storia. I fratelli Urso dominano, portando in alto il vessillo Nettuno Racing a ben 2779 punti. I Red Devil seguono in seconda a 1967 incalzati dallo StarTeam a 1934. I nostri consolidano un’ottima e inaspettata 4° posizione a 1915 punti preparando l’attacco al podio finale. I GRR seguono in 5° distaccati di più di 500 punti.

Report di gara completo e classifiche qui


--------------------------------------------------
Endurance GT2 - 06/05/2009
--------------------------------------------------

Le qualifiche della classe GT2 vedono il dominio del pilota GRR V.Auricchio a bordo della sua BMW M3, con un tempo di 1:48:234. In seconda posizione il leader della classifica generale, P.Scaccia del Sajan Racing Team a poco meno di un decimo chiude in 1:48:324 seguito da D.Porreca in 1:48:409. Il “Freddo” si qualifica 7° e Nicola 9°, ma in virtù dei reclami accolti nella gara precedente, vengono retrocessi entrambi di 4 posizioni.
La gara si preannuncia con asfalto umido.
I nostri partono cauti e riescono progressivamente a scalare diverse posizioni sin dall’inizio. Gara fotocopia per entrambi, di grande intelligenza. Sebbene Matteo ci abbia già abituato a gare di questo calibro, è Nicola a guadagnarsi gli onori della cronaca con un ottima 5° posizione finale. Fa sua l’esperienza accumulata nelle gare precedenti, ricaccia la sfortuna, e tira fuori una gara di grande costanza e attenzione prendendosi pochi rischi ma sostenendo un ottimo ritmo. Gli unici duelli sono quelli con Coletta, perso per un piccolo errore del nostro, e una difesa riuscita ai danni di un arrembante Biagiotti. Bravo Nicola!!! In sole due gare sei riuscito a dimostrare il tuo valore!!!
Matteo conquista l’ennesimo podio, concludendo in 3° posizione una gara molto tranquilla sbagliando pochissimo, tranne un leggero colpo di sonno che non impensierisce il nostro. Infatti, forte della sua nomea, “Il Freddo” riesce a staccare in poco tempo Coletta che era riuscito a farsi sotto. La gara viene dominata dal fortissimo pilota GRR V.Auricchio che porta a casa un favoloso “Hat Trick” conquistando anche il giro più veloce in gara (1:49.225) e staccando di 12 secondi il buon Vivenzio del Grand Parents Team.
Il leader della classifica generale, P.Scaccia si attarda in 9° posizione, accusando 1 giro di ritardo sul vincitore della gara.
In classifica generale Scaccia continua a condurre in 1° posizione con 661 punti ma vede il suo distacco diminuire ai danni di Vivenzio, staccato di soli 23. In terza posizione Coletta si porta a 576 punti. Con due gare al termine e 200 punti in palio la lotta per il titolo è potenzialmente aperta sino alla 7° posizione di M.Zampa. I nostri conducono in 9° posizione con Matteo a 439 punti, Alex a 162 (che non ha partecipato nelle ultime 3 gare) e Nicola che purtroppo ha scontato una forte penalizzazione, con 1 punto soltanto.

Report di gara e classifiche qui

--------------------------------------------------
Endurance GT1 - 07/05/2009
--------------------------------------------------

Gara difficile per gli alfieri VDA nella classe regina a bordo delle loro MC12, piuttosto nervose sui cordoli del circuito brianzolo.
Le qualifiche si aprono con il chiaro vantaggio delle Ferrari 550, grazie alla loro capacià di digerire gli alti cordoli ma soprattutto per la bravura di Hernandez, del Sajan Racing Team che conquista la pole in 1:41:423 seguito a poco più di un decimo da P.Muià dei Racing On3, in 1:41:542. Chiude in terza posizione il martello Gaioni, RDR, in 1:41:811. Il leader della classifica generale, A.Bacchilega, osservato speciale dal “Cannibale”, chiude in 11° con un tempo di 1:42:625.
Proprio il “Cannibale”, con ancora 50Kg di zavorra, riesce a limitare i danni chiudendo in 9° posizione, con un tempo di 1:42:511; il nostro sfortunato O55o deve arrendersi alle bizze del proprio PC che non gli consente di andare oltre i 15FPS chiudendo con un tempo altissimo, 1:46:547.
In gara, la nostra punta di diamante Andrea, deve purtroppo subire, al 1° giro, un contatto da parte di Costantini, che sportivamente attende il nostro che nel frattempo deve riprendersi dall’inevitabile testacoda e portandosi nelle retrovie con l’auto parecchio danneggiata. Andrea prosegue con un ritmo alto, fra zavorra e danni, sino al primo pit dove riesce finalmente a riparare i danni, imbarcare benzina ma senza cambiare le gomme. Secondo stint di attesa per il nostro, nonostante le gomme al cerchione riesce a portarsi a ridosso delle prime 10 posizioni, secondo pit con cambio gomme e finalmente riparte con l’auto al meglio riuscendo a concludere in 9° posizione una gara che si era messa male sin dalle prime battute. Il nostro O55o, partendo dalle retrovie, riesce a recuperare sino in 11° posizione con un ritmo di gara discreto ma costante e consistente, cercando di evitare al massimo i rischi. Ritarda il primo pit sino a quasi metà gara, protandosi sino in 5° piazza, effettua cambio gomme e imbarca il massimo del carburante disponibile per poi effettuare soltanto uno splash finale. Il target della 7/8° posizione sembra vicino quando il nostro sbaglia il punto di staccata della parabolica, unico vero errore di tutta la gara con inevitabile contatto a muro ad alta velocità; pit obbligatorio per le riaparazioni, perdendo tempo prezioso e piazzamento. Il nostro conclude in 14° posizione. Grande vittoria di P.Muià che riesce a vincere la gara riuscendo a imporre un ritmo impressionante, sempre vicino al 43 basso distaccando di ben 33 secondi l’ottimo Fabione, PND Team, che chiude 2°. A breve distacco F.Hernandez chiude il podio staccato di una decina di secondi.
Il leader della classifica, A.Bacchilega, chiude in 7° posizione riuscendo a rosicchiare una manciata di punti sul nostro “Cannibale”, 705 contro 642. La lotta per il titolo è più che mai aperta, matematicamente fino alla terza posizione, dove troviamo l’ottimo Costantini a 549 punti. O55o purtroppo si trova relegato in 15° posizione a 263 punti.

Report di gara e classifiche qui

La classifica generale Team, per le gare Endurance che, ricordiamo, racchiude le classi GT2/GT1, continua a vedere il dominio del fortissimo team RDR a 2044 punti, staccato di quasi 300 punti dallo Star Team a 1759 incalzato a soli 3 punti dal Team PND a 1756. Il VDA difende e consolida alla grande la 6° posizione a 1507 punti, staccato di 150 punti da chi precede in 5°, Racing On3, e segue in 7°, Italian Racers Team.

Ragazzi, c’è da essere orgogliosi, il team VDA, a due gare dal termine, è in lotta in due classi su 3, e sicuramente darà del filo da torcere sino al termine, pronta a sferrare l’arrembaggio finale !!!!! Forza Pirati dell’asfalto, c’è un prato di tulipani da arare in Olanda, Zandvoort arriviamo!!!!

Categoria: [vda ]  [ Gtritalia]  [ monza]  [ gtr2] 


Campionati
Partners
Rss feed Rss Events