Non hai un account? Registrati
Re: Prime impressioni
di Dottorfoggy
Re: Bmw M1 @ Sonoma
di Ayrton4_94
Simulatori
ROTW 1° Round - Sebring 2005
Scritto il 13/11/2010 da ayrton4_94 alle 10:23


Partito il ROTW P&G World Tour 2010-11, giovedì scorso c’è stata la gara inaugurale sul circuito americano di Sebring, gara dalla durata di 90 minuti e classificata come “special event” in cui i punti come sappiamo sono raddoppiati, inutile ricordare quindi quanto sia importante più che mai arrivare alla bandiera a scacchi.
Dopo una settimana intensissima di prove ufficiali in cui tutti i piloti si sono dati battaglia a suon di giri veloci per conquistare l’ambito server A, e nel contempo impegnati a prepararsi una tattica di gara adeguata, eccoci arrivati alla gara tanto attesa, i box di entrambi team VDA sono tirati a puntino per l’occasione e i meccanici stanchi ma felici del lavoro fin qui fatto.

Parte secondo Isacchini e a fianco del poleman Biagi, sullo spunto lo passa e gira primo alla T1, la tattica era di non lasciar andare avanti gli altri dato che del gruppo di testa era l’unico con gomme dure e quindi sarebbe uscito alla distanza, purtroppo però una toccata in bagarre all’inizio del terzo giro mentre difendeva la posizione ha spianato la strada a Nania e Biagi che se ne sono così andati mentre ripartendo dal fondo il nostro pilota ha potuto solamente rimontare fino a metà classifica, terminando con una comunque buona decima posizione.
Bella gara costante e veloce di Pippo che sebbene arrivato qui con pochi km di allenamento ha saputo comunque tirarne fuori un ottimo risultato, partito benissimo deve però fare i conti con le gomme fredde e alla T2 va largo perdendo tante posizioni, ma rimonta a testa bassa fino a portarsi all’ottavo posto che gli competeva e che si terrà stretto fino alla fine nonostante un piccolo intoppo al pit.
La gara di Nicola è molto regolare, partito dalla 16ima casella era per lui importante rimanere tranquillo e sfruttare eventuali errori altrui per portarsi avanti, cosa riuscita grazie ad una gara regolare e senza errori, conclude con un più che buono 12esimo posto al suo esordio nel P&G e coi colori del VDA.
Più sfortunata la gara del velocissimo Santini che già dai primi giri di prova su questa pista aveva fatto intuire che sarebbe stata dura per tutti, il passo gara era al livello dei primissimi ma rimanendo coinvolto in una toccata nelle fasi iniziali ha dovuto rimontare praticamente da fondo schieramento. Non facendosi prendere dallo sconforto ha martellato giri veloci a raffica portandosi anche grazie ad una tattica azzeccata a ridosso delle prime posizioni, quando però sembrava ormai compiuta un ottima rimonta e aveva nel mirino un possibile 4° posto, un errore lo ha fatto forzatamente desistere concludendo la gara in sesta posizione.
Dopo aver faticato parecchio nei giorni precedenti alla gara nel prendere confidenza con la pista, Bonni-nos ha dimostrato ancora un ottima resa sul piano delle prestazioni, sempre pronto a battersela coi migliori senza timore alcuno, partito bene e subito aggressivo si piazza per la prima metà di gara tra la quarta e quinta posizione e con la concreta possibilità di battersi per il podio finale, ancora una volta però ha dovuto fare i conti con qualche disguido stavolta dovuto al pit non andato a buon fine e dovendo rientrare forzatamente un’altra volta per immettere la benzina necessaria per finire, cosa che in una gara così tirata e dai distacchi molto contenuti tra i piloti non gli ha lasciato scampo e ha dovuto per forza accontentarsi di piazzarsi nelle retrovie.
Il suo bel lavoro lo ha fatto e bene anche il Peppe Paduano, che per nulla scoraggiato seppur “lasciato solo” nel server B ha avuto modo di potersi battere per una buona posizione di classifica, dopo una bella qualifica a soli 5 decimi dal poleman il nostro ha però dovuto fare i conti con tanta sfortuna, purtroppo rimanendo vittima per ben due volte del tanto odiato “stop & go” ha dovuto fare una gara di rimessa, ma senza demordere e sfruttando il tanto allenamento fatto ha portato a termine la corsa e seppur nelle retrovie, i punti portati per il team sono preziosissimi

L’esordio in campionato è senz’altro positivo per entrambi i team, poteva anche andare un pochino meglio forse, ma la soddisfazione rimane tanta per aver portato tutte le nostre macchine in fondo e a punti, che nell’economia del campionato è la cosa che più conta.

Categoria: [rotw]  [vda]  [gtr2]  [power and glory] 


Campionati
Partners
Rss feed Rss Events